Tu sei qui

BUILDINGLAB

 

COSCIENZA E CONOSCENZA sono alla base della nostra capacità di offrire alla Clientela una consulenza del più alto livello qualitativo.

Per questo abbiamo creato Building LAB, il laboratorio che mira a sviluppare la cultura del comfort abitativo e a diffondere in modo nuovo la cultura tecnica di settore, rivolgendosi sia ai privati che al pubblico professionale.

 

Building LAB è il luogo in cui è possibile conoscere, toccare con mano e comprendere le tecnologie più innovative, i materiali e i sistemi di più recente ideazione e di migliore efficacia per costruire, ristrutturare, restaurare.

 

Clicca qui per contattare i nostri consulenti

 

         

 


ALCUNI CONSIGLI DEI NOSTRI ESPERTI
[I contenuti che seguono sono stati elaborati su fonti STO Italia]

IL COLORE DEL BENESSERE
Per colori e superfici sane raccomandiamo una consulenza professionale e pitture ecologiche

 

I colori e le superfici influiscono notevolmente sul nostro benessere: circa l’80% delle nostre percezioni sensoriali – positivo o negativo, freddo o caldo, piacevole o sgradevole – avviene attraverso la vista. IL COLORE E LA PERCEZIONE TATTILE DELL’AMBIENTE IN CUI ABITATE CONTRIBUISCONO A DETERMINARE IL VOSTRO SENSO DI BENESSERE.

 

COLORI E SFUMATURE
Ogni colore esercita stimoli ben precisi su ognuno di noi. Secondo l’esperienza e il carattere, li associamo a stati d’animo diversi. I COLORI SONO DECISIVI PER LA PERCEZIONE CHE ABBIAMO DI UN LOCALE. Ad esempio, influiscono sulle proporzioni: i colori chiari danno un’impressione di ampiezza, quelli scuri appesantiscono e hanno un effetto di strettezza.

 

LUCE E SUPERFICI
La luce naturale ha un notevole influsso sulla nostra condizione fisica e psichica. I raggi UV stimolano la sintesi di vitamina D3, rafforzano il sistema immunitario e le prestazioni fisiche. Luce, colore e contrasto sono alla base della visione tridimensionale. La riflessione e il colore della luce influenzano l’effetto della superficie: LE SUPERFICI LUCIDE E LISCE SEMBRANO PIÙ FRESCHE DI QUELLE OPACHE E RUVIDE. Maggiore è il grado di lucentezza, più robusta e facile da pulire è la superficie.
 

Buono a sapersi

 

Differenze marcate di luminosità sul viso provocate da un’illuminazione diretta o da riflessioni, per esempio su superfici lucide, sono percepite come fastidiose. Con differenti gradi di lucentezza dei rivestimenti delle superfici potete gestire in modo mirato l’illuminazione dei locali.

 

 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

 

Pitture per interni Sto - Si articolano in sei innovative gamme, tra cui i «robusti» StoColor Opticryl – in diversi gradi di lucentezza (opaco, satinato opaco, satinato lucido e lucido) tra cui scegliere considerando anche l’illuminazione.

Servizio StoColor - PRESSO IL LABORATORIO COLORE DELLA F.LLI SIMONETTI POSSIAMO REALIZZARE 71 MILIONI DI COLORI.

StoDesign - Il nostro ufficio tecnico è in grado di affiancarvi nella scelta tenendo in considerazione l’architettura e la funzione dell'edificio, le peculiarità regionali e idesideri del cliente. Il servizio comprende:

  • studi del colore, piani del colore, inserimento nella fisionomia urbana
  • piani in 2D
  • consulenza in studio e in cantiere
  • la possibilità di visionare un ampio ventaglio di campionature colore applicate su pannelli di grande superficie, consultabili presso il nostro Bulding LAB all'interno dello showroom di Civitanova Marche.

 


QUESTIONE DI NASO!
Contro gli odori, pitture attive e prodotti ecologici per interni

Fumo di tabacco, plastificanti, conservanti, solventi: queste e altre sostanze nocive volatili possono provocare non pochi fastidi. PER SENTIRVI BENE A CASA VOSTRA, DOVRESTE POTER RESPIRARE A FONDO IN TOTALE TRANQUILLITÀ. Occorre quindi combattere efficacemente gli accumuli di sostanze nocive.

Le fonti di sostanze nocive

FUMO DI TABACCO: nuoce alla salute di tutti, poco importa se siete fumatori attivi o passivi. Tra le possibili conseguenze, difficoltà respiratorie e disturbi dell’irrorazione sanguigna, fino alle classiche patologie del fumatore. Le sostanze contenute nel fumo di tabacco si depositano sulle pareti e sui soffitti formando una pellicola giallastra che complica alquanto le misure di risanamento.

 

PLASTIFICANTI: si trovano ad esempio nei rivestimenti per pavimenti in PVC, in determinate pitture, vernici o guarnizioni; possono compromettere la capacità riproduttiva e arrecare danni al nascituro.

 

CONSERVANTI: sono spesso utilizzati in pitture, intonaci, rivestimenti per pavimenti, mobili, cosmetici e prodotti per la pulizia. Le persone sensibili reagiscono a queste sostanze con irritazioni degli occhi e delle vie respiratorie, mal di testa o allergie.

 

SOLVENTI O COV (composti organici volatili): si trovano ad esempio in materiali per pavimenti e pareti, pitture, vernici, colle, materiali decorativi o prodotti per la pulizia. Possono provocare irritazioni delle mucose, capogiri o mal di testa. Particolare attenzione va prestata quando si verniciano grandi superfici o si incollano rivestimenti per pavimenti in condizioni di scarsa aerazione.

Buono a sapersi

Le sostanze nocive sono difficili da misurare e ancora più difficile è individuarne la provenienza. Per l’arredamento e le finiture dell'ambiente è quindi consigliabile utilizzare prodotti ecologici e innocui per la salute.
 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

I prodotti per interni Sto sono per lo più testati TÜV e raccomandati per l’impiego negli spazi chiusi. Quelli a base di silicato non contengono conservanti e il marchio di qualità natureplus conferma che sono adatti anche per le persone allergiche. StoColor Climasan, in particolare, è un’innovativa pittura per interni con effetto foto catalitico che pulisce attivamente l’aria degli ambienti degradando le sostanze nocive volatili e trasformandole in acqua e anidride carbonica (anche con luce artificiale).

 


ATTENZIONE AI COINQUILINI INVISIBILI
Contro la muffa, prodotti a base di silicato, un buon isolamento e arieggiamenti strategici

LE SPORE DI MUFFA SONO «COINQUILINI» INVISIBILI che diventano fastidiosi soltanto nel momento in cui entrano in contatto con pareti e materiali freddi e umidi, quando si sviluppano fino a diventare le muffe dall’odore sgradevole e dal potere distruttivo che tutti conosciamo, con effetti dannosi sulla salute.

 

Un problema diffuso
La muffa si forma in genere su fondi umidi su pareti fredde in presenza di un’elevata umidità dell’aria (p.es. in camera da letto per via della naturale traspirazione durante il sonno, in bagno o in cucina). Se un locale non è arieggiato a sufficienza, la situazione può peggiorare.

 

Effetti sgradevoli
Le conseguenze più frequenti di umidità e muffa sulla salute sono irritazioni delle vie respiratorie, degli occhi e della pelle, bronchite cronica, asma o allergie.
 

Buono a sapersi

Prima di procedere a un risanamento, occorre localizzare ed eliminare la causa dell’umidità, per esempio evitando ponti termici. Se la differenza tra la temperatura del locale e la temperatura della superficie della parete è eccessiva, urgono interventi a livello di isolamento. Se l’umidità è perennemente troppo elevata, occorre ottimizzare l’arieggiamento. Per il risanamento, vi consigliamo di seguire le raccomandazioni della SUVA. Evitate i prodotti con fungicidi e utilizzate prodotti per interni a base di silicato con un pH durevolmente elevato, un nemico naturale della muffa.

 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

Sistemi compositi di isolamento termico Sto per le facciate - Evitano che le pareti si raffreddino eccessivamente. Le componenti di sistema sono posate da specialisti che assicurano anche un risultato esteticamente ineccepibile.

Prodotti Sto a base di silicato - Una volta si interveniva contro la muffa con la chimica, oggi si ricorre a mezzi meno aggressivi, ma altrettanto efficaci. I prodotti ecologici STO a base di silicato, prodotti secondo una ricetta speciale con vetro solubile (un legante naturale), hanno un pH durevolmente > 11 e altre eccezionali caratteristiche: sono aperti alla diffusione, assorbenti e privi di solventi, conservanti, plastificanti, biocidi o metalli pesanti e quindi particolarmente adatti per chi soffre di allergie.

StoLevell In Clima - Con questo stucco anti ponte termico fortemente assorbente, la temperatura della superficie della parete può essere aumentata fino a 3°C. In caso di muffa leggera, può bastare per risolvere il problema.

 


LA PAROLA AL SILENZIO
Rumori molesti? Sistemi acustici mirati per annientarli!

UN RUMORE ECCESSIVO RENDE POCO INVITANTE QUALSIASI AMBIENTE: impedisce il rilassamento e la conversazione, stanca, può provocare disturbi della concentrazione o mal di testa.

 

Cause naturali
Il rumore può svilupparsi negli edifici perché l’acciaio inossidabile, il vetro o la pietra naturale – frequenti elementi dell’architettura moderna – hanno un notevole potere di riflessione del suono.

Senza adeguati provvedimenti, si crea un caos acustico, soprattutto negli spazi con fonti multiple di rumore, come edifici a forte affluenza di pubblico, sale conferenze o ristoranti.

 

Buono a sapersi

Le caratteristiche acustiche di un locale possono essere migliorate con materiali fonoassorbenti, oggetti d’arredamento (tappeti, tende, mobili imbottiti) o sistemi acustici.

 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

StoSilent Panel e StoSilent Top -  Sia come soffitto ribassato sia come rivestimento per pareti o elemento d’arredo, questo elegante sistema acustico assicura un elevato grado di assorbimento fonico. Sono possibili superfici senza giunti fino a 200 m2, ideali per aree d’accoglienza, locali riunione, teatri, aule e abitazioni.

StoSilent Modular - Un flessibile controsoffitto a veletta che permette di combinare al meglio acustica, estetica e illuminazione.

StoSilent Cool - Una soluzione con cui è possibile riscaldare o raffreddare in modo invisibile i vostri locali e mantenerli silenziosi, sani e liberi da correnti d’aria – il tutto assicurandovi un’acustica ottimale.

 


SE L'ARIA FA AMMALARE...
Contro l’elettrosmog raccomandiamo un’efficiente schermatura dell’involucro dell’edificio o di singoli locali

Il telefonino, il televisore, la radio, il microonde, la rete locale senza fili ... QUANTE SONO LE FONTI DI ELETTROSMOG CHE CI CIRCONDANO! Con questo termine si definiscono i campi elettrici e magnetici alternati a bassa frequenza e le onde elettromagnetiche ad alta frequenza, cui molte persone reagiscono con una certa sensibilità.

 

Fonti di elettrosmog interne ed esterne
La crescente tecnicizzazione fa aumentare l’elettrosmog all’interno delle case. Telefonini, reti locali senza fili (W-LAN), forni a microonde, fornelli a induzione: sono tutte possibili fonti. E come se non bastasse, le onde elettromagnetiche ad alta frequenza dei ripetitori di telefonia mobile e delle emittenti radio si infiltrano nelle abitazioni attraverso le pareti non schermate.

 

I più sensibili ne soffrono
Gli scienziati di istituti di ricerca indipendenti di tutto il mondo lo constatano di continuo: i segnali pulsanti ad alta frequenza influiscono sui processi biologici e sui sistemi nervosi. Prevenire conviene. Le persone elettrosensibili possono reagire a questa invasione con disturbi del sonno, mal di testa, nervosismo, difficoltà di concentrazione, ronzio nelle orecchie, vertigini o dolori agli arti.

Buono a sapersi

Per evitare di esporsi inutilmente all’elettrosmog occorre stabilire l’intensità e la direzione delle onde elettromagnetiche ad alta frequenza e dei campi elettrici alternati a bassa frequenza e misurarle. Sulla base di questi dati è poi possibile schermare e mettere a terra adeguatamente un locale. Per le misurazioni e la consulenza del caso occorre rivolgersi a uno specialista.

 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

Sto-eProtect Color - Un rivestimento per interni che protegge dall’elettrosmog i locali sensibili come la camera da letto o le camerette dei bambini. Con un’unica mano intermedia ottenete una schermatura di 36 dB o del 99,98%.

Sto-Rete schermante AES - Questa componente dell’isolamento termico scherma fino al 99% delle emissioni ad alta frequenza. La rete con fili d’acciaio inossidabile e uno speciale rivestimento conduttivo è posata nell’armatura. La messa a terra avviene a opera di un elettrobiologo. Anche il carico dei campi elettrici alternati a bassa frequenza (ad es. da linee ad alta tensione) viene ridotto enormemente.

 


BENESSERE AL CHIUSO
Per un ambiente piacevole, raccomandiamo pareti e soffitti igroregolanti e un buon isolamento esterno e interno

L’atmosfera di un locale dipende da molti fattori, ma temperatura dell’aria, temperatura radiante, velocità e umidità dell’aria sono i più importanti. DATO CHE TRASCORRIAMO LA MAGGIOR PARTE DELLA NOSTRA VITA AL CHIUSO, ABBIAMO DIRITTO A UN CLIMA AMBIENTE SANO E GRADEVOLE.

 

C'È ARIA E ARIA
La temperatura dell’aria influenza la quantità di calore che emettiamo. Più la temperatura aumenta, più soggettivamente percepiamo un peggioramento della qualità dell’aria.

La temperatura radiante delle pareti è importante per il nostro benessere tanto quanto la temperatura dell’aria. Se le pareti esterne sono molto fredde rispetto alla temperatura dell'aria dell'ambiente interno, a contatto con le pareti fredde, quest’ultima si raffredda provocando movimenti dell’aria.

I flussi d’aria > 0,2 m/sec. sono percepiti come corrente d’aria, soprattutto dalle persone a riposo. La causa può risiedere anche in un involucro dell’edificio non ermetico.

Come utilizziamo e arieggiamo i locali influenza l’umidità dell’aria. Valori inferiori al 25% provocano irritazioni delle mucose nasali e occhi arrossati.
Al contempo, aumenta la concentrazione di polvere. In presenza di valori superiori al 75%, si riduce la nostra sensazione di benessere e aumenta il pericolo di formazione di muffa, soprattutto se le pareti sono fredde.

Buono a sapersi

La sensazione di agio all’interno di un locale varia da persona a persona. Oltre alla silenziosità e alla qualità dell’aria, sono decisivi i criteri sopra descritti. Cercate di contenere a un minimo le emissioni di sostanze nocive, arieggiate correttamente, verificate l’isolamento dell’involucro dell’edificio e l’efficienza del sistema di riscaldamento.

 

LE POSSIBILI SOLUZIONI

Sistemi compositi di isolamento termico StoTherm - Per costruzioni nuove o risanamenti, non infiammabile, minerale o senza cemento, per esterni o interni: una risposta sana a ogni esigenza.

StoLevell In Clima - Uno stucco minerale anti ponte termico a effetto anti condensa per trattare le pareti «fredde». Nei casi leggermente inferiori al punto di rugiada StoLevell In Clima evita la formazione di condensa e riduce l’umidità dell’aria quando si registra una forte umidità per un breve periodo. Questo pratico stucco per interni riduce la conduttività termica di pareti e soffitti, previene la formazione di muffa, è facilmente levigabile, un buon riempitivo e facile da applicare.